News/Eventi

  • Sardara Monumenti Aperti 2018

    26/05/2018

     Il borgo di Sardara aderisce alla ventiduesima edizione di Monumenti Aperti con il suo incredibile patrimonio culturale.

    Il 26 e 27 Maggio i monumenti saranno visitabili gratuitamente guidati dagli alunni delle scuole di Sardara, ciceroni d'eccezione, sabato dalle ore 16.00 alle ore 20.00 e domenica dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00.

    Sardara, centro di oltre 4000 abitanti, è un centro importante del Medio Campidano. Il suo centro storico, ricco di fascino ed estremamente evocativo, ci riporta indietro nel tempo; qui si ritrovano alcune delle architetture tipiche del Campidano meglio conservate e valorizzate in assoluto.
    Le strade, linde ed ordinate, acciottolate o lastricate, restituiscono atmosfere d'altri tempi. Il punto di forza di Sardara è l’incredibile patrimonio archeologico, riassunto nel museo Villa Abbas, uno dei più belli della Sardegna, meta assolutamente imperdibile. Le chiese, alcune piccoli gioielli d’architettura, arricchiscono l’interesse della cittadina, quella di San Gregorio del Trecento, la chiesa intitolata alla Beata Vergine Assunta, la più importante, e ancora, fuori del paese, la chiesetta di Santa Maria Aquas, piccolo santuario, da secoli meta di pellegrinaggi e sede di un’importante festa.
    Sardara è famosa per la presenza nel suo territorio delle Terme di Santa Maria Aquas. Le terme, immerse in un bosco di eucalipti che dista appena 2 chilometri dal centro abitato, sfruttano fin da tempi antichi, alcune sorgenti di acque mineralcarbonato-alcaline che sgorgano a temperature vicine ai 60, 70 gradi centigradi.

    I monumenti visitabili gratuitamente a Sardara saranno:
    •Museo Archeologico Villa Abbas: al suo interno si possono ammirare reperti che vanno dal neolitico al periodo tardo medioevale
    •Chiesa di San Gregorio: uno dei principali esempi di arte romanico-gotica
    •Parrocchiale della Beata Vergine Assunta: il suo interno ospita pregevoli opere d’arte e sculture in Estofado de Oro
    •Area archeologica e Chiesa di Sant’Anastasia: un villaggio nuragico con pozzo sacro. All'interno dell'area sorge la chiesetta al cui interno si trova un pozzo votivo.
    •Antichi Bagni Termali - località Santa Maria Acquas (solo domenica 27 alle ore 10.00) 

     

    Ecco le altre iniziative in programma:

    Sabato 26 Maggio

    Dalle 16:00 alle 18:00 Laboratorio "Colorando con le piante" a cura di Sandrina Atzori
    Un laboratorio di tintura della lana con colori naturali ricavati dalle piante spontanee del nostro territorio. Presso Casa Pilloni, adiacente all'area archeologica di Sant'Anastasia.

    Ore 17.30 Inaugurazione delle postazioni di "book sharing". Piazza Gramsci. A seguire, in piazza Emilio Lussu, la presentazione del terzo romanzo della scrittrice Vanessa Roggeri "La cercatrice di corallo". Introdurrà la serata l'Associazione Condilibriamo.

     

    Domenica 27 Maggio

    Ore 10:00 Visita guidata agli antichi bagni termali a cura della Coop.Villa Abbas. Area Termale di Santa Maria Acquas (fronte chiesetta). Prenotazioni al numero 070 9387304 entro sabato 26 Maggio ore 13:00.

    Ore 13:00 Pranzo sociale organizzato dalla Pro Loco. Area Termale di Santa Maria Acquas.
    Il prezzo del pranzo per i soci è di € 10,00 e per i non soci € 15,00.
    Prenotazione obbligatoria entro lunedi 21 maggio ai numeri 349 2391830/339 4645588

    Dalle 17:00 Animazione itinerante con canti per le vie del centro storico a cura del coro polifonico La Sorgente 2000 con "Caminendu e Cantendi".

    Durante le due giornate, presso il sito archeologico di Santa Anastasia, prosegue il percorso di salvaguardia e valorizzazione comune del pozzo sacro di Sardara e quello di Gârlo, in Bulgaria, con il quale il borgo è gemellato, in collaborazione con il circolo dei sardi "Sardica" di Sofia, per l'occasione verranno messe in mostra foto dei due pozzi sacri.
    Vi aspettiamo numerosi!