News/Eventi

  • Sardara, Duus lýburus po s'at˛ngiu Sardaresu

    07/11/2015

     Dopo “Duus lìburus po su beranu sardaresu", passata l’estate, tempo di riposo e svago, torniamo con "Duus lìburus po s'atòngiu sardaresu"

    Si inizia il 31 Ottobre alle ore 18:00 presso il Centro di Aggregazione Sociale a Sardara. 

    Il primo libro  è "Cella 21", testimonianza di Bainzu Piliu, indipendentista ozierese che ha pagato per le sue idee il caro prezzo della libertà. Primo politico e intellettuale sardo ad aver promosso nell’università il bilinguismo favorendo la presentazione di tesi in lingua sarda. Un libro autobiografico che racconta i fatti sia privati che politici che hanno portato Piliu dall’università a diventare da sindaco di Bulzi e leader politico, ad accusato di “cospirazione e attentato separatista”, processato e condannato al carcere. La storia di un uomo di grande dignità che ha pagato per un’idea che lo stato italiano non gli poteva perdonare.

     Il 7 Novembre l'appuntamento è presso la Chiesa di Sant'Anastasia, nell'area archeologica di Sardara, dove alle ore 18:00 si parlerà del secondo libro, il “Manifesto delle Comunità di Sardegna” di Eliseo Spiga, Francesco Masala e Placido Cherchi. Libro che è forse il testamento spirituale di Eliseo Spiga e come scrive nella prefazione Maurizio Pallante: “L’essenza del libro di Spiga, Masala, Cherchi sta nella proposta concreta di costruire un nuovo paradigma culturale che liberi gli esseri umani dal ruolo di meri strumenti della crescita economica, riportando il fine delle loro attività economiche e produttive al miglioramento della qualità della vita”. 

    Presenta Roberto Spano, curatore del libro – rappresentante di MDF in Sardegna.

    Est ora, duncas, de torrai a partiri da-e is biddas – Eliseo Spiga
     
    Per informazioni: